Antonio Scaccio, chef di Affetti&Sapori «La cucina salutare non prescinde dal gusto»

L’amore per la cucina che incontra la ricchezza di sfumature del gusto proprie della nostra tradizione, con un’attenzione costante per la qualità del prodotto e la salute del consumatore. E’ questa, in sintesi, la filosofia di Affetti&Sapori, gastronomia imolese nata da un’idea dello chef Antonio Scaccio. «Il nome coniuga le iniziali del mio nome con le parole affetti e sapori – spiega – che raccontano dell’amore in cucina e fuori e dell’unione armonica di gusto e profumo».

Scaccio, dopo aver autoprodotto il suo primo libro “Natura, piaceri e colori della cultura gastronomica” presentato con successo alla fiera bolognese Sana nel 1999, ha pubblicato con l’editore Tecniche Nuove altri quattro volumi: “Affetti & sapori. Il piacere del gusto tra passato e presente in un itinerario di fantasiose ricette”, “Cucina vegetariana golosa”, “Cucina vegana golosa” e “Armonia vegetale in cucina. Piacere e benessere con alghe, spezie e aromi”.

Prima di aprire la sua gastronomia a Imola ha lavorato in vari locali (di cui due in gestione), hotel e navi, tra cui varie «barche vip». Scaccio, ad esempio, è stato chef per sei anni nello yacht di Dolce & Gabbana.

Qual è la filosofia di Affetti&Sapori?

«La mia cucina è attenta a due cose: il gusto e la salute del cliente. Si può mangiare bene anche cucinando leggero o usando materie prime biologiche. Sono molto attento ai valori nutrizionali dei cibi e che le preparazioni non le facciano perdere. La svolta della mia filosofia ai fornelli è avvenuta negli anni Novanta durante un viaggio negli Stati Uniti, dove mi è venuta l’idea di sviluppare un nuovo format legato al bio. Faccio molti piatti vegani e vegetariani, ma sono onnivoro: ridurre il consumo di carne attraverso un uso consapevole non significa abolirla. Cucinare con amore per me significa farlo nel rispetto dell’ambiente e in quello delle qualità organolettiche dei prodotti».

Qual è il suo rapporto con le materie prime e coi vini del territorio?

«Se le materie prime sono del territorio, le prediligo. Però non uso solo prodotti locali. Abbiamo comunque una grande ricchezza con tanti elementi da riscoprire, a partire dalle erbe aromatiche, che uso spesso nei miei piatti. Per quanto riguarda i vini, anche se non ho una carta ricchissima, ci sono vari biologici dell’imolese che utilizzo per cucinare o che vendo (a bottiglia intera, non a calice o al consumo essendo una gastronomia)».

Perché ha aderito al progetto «Cultura del Cibo»?

«E’ un progetto interessante che valorizza i prodotti del territorio, il biologico e, soprattutto, la cucina salutare. Su questo è fondamentale fare uno scatto culturale sia come ristoratori che come clienti. Inoltre si può rispondere alle esigenze dei consumatori facendo attenzione alle diverse esigenze alimentari come vegano, vegetariano, crudista o diete per celiaci mangiando comunque cibi gustosi. Penso che ‘Cultura del Cibo’ vada nella corretta direzione di informare i nostri clienti e di istruire adeguatamente i giovanissimi».

Il suo cavallo di battaglia ai fornelli?

«Pesce e riso sono i miei pezzi forti, anche se in molti mi fanno i complimenti per la mia pasticceria capace di coniugare leggerezza e gusto».

Il suo piatto preferito da cucinare?

«Triglia di scoglio al panciotto. Il pesce viene sfilettato e farcito con riso. Oppure un risotto con polpa di pesce, acidulato con vino, limone e salsa livornese».

 

LA SCHEDA

Luogo: Imola, via Fornace Gallotti, 7.

Tipologia: Gastronomia con pesce, sushi, cucina vegetariana, cucina vegana e pasticceria. Cucina per celiaci su ordinazione.

Orari d’apertura: Dal lunedì al sabato, dalle ore 11.30 alle 14.30 e dalle 17.30 alle 21.

Contatti: info@affettiesapori.it; www.affettiesapori.it.

Telefono: 0542/1901780.

Servizi: Consegna a domicilio nel raggio di 8 km al costo di 3 euro.

 

RICETTE DA CHEF DI ANTONIO SCACCIO

Tagliatelle al cacao con carciofi e ricotta salata 

Crumble di tofu con ciliegie in agrodolce

Croccante di tofu all’arancia e fagioli cannellini

 

You may also like...